Campolongo di giustizia sociale

Con la conferenza stampa dello scorso 14 marzo, tenutasi in quella che era la villa del boss Felice Maniero, a Campolongo Maggiore, in provincia di Venezia, prendono ufficialmente il via le attività che porteranno all’organizzazione del primo campo di lavoro su beni confiscati alla Mala del Brenta.

Alla conferenza stampa hanno partecipato tutti gli enti in rete nell’organizzazione dell’attività: Guido Turus [Bioresistenze], Alessandro Campalto [Campolongo Maggiore], Salvatore Sechi [Movimento di Volontariato Italiano], Marino Milani [Affari Puliti] e Luigi Tellatin [Libera].

Sono stati presentati i dati relativi alle attività di E!state Liberi e i dati relativi alle infiltrazioni mafiose nel territorio.

Sono quindi ufficialmente aperte le iscrizioni sul sito nazionale di Libera – associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

Per vedere il servizio realizzato all’interno del telegiornale regionale veneto di RaiTre clicca qui

Seguici su facebook

Annunci