campolongo_logo

 

Il campo, organizzato dalla federazione veneta del Mo.V.I. – Movimento di Volontariato Italiano, dal Presidio di Libera della Riviera del Brenta, dall’Associazione di Promozione Sociale “Principi Attivi” e dall’Amministrazione comunale di Campolongo Maggiore, con il supporto di molte altre realtà associative del territorio, si realizzerà tra il 26 luglio ed il 2 agosto 2014 e prevederà momenti di lavoro sui beni confiscati e momenti di formazione e scambio con la cittadinanza.
I volontari verranno coinvolti in attività di riqualificazione di alcuni dei beni confiscati alla Mala del Brenta a Campolongo Maggiore (VE). In particolare, saranno realizzati lavori di manutenzione nella villa confiscata al boss della Mala del Brenta e si provvederà alla risistemazione e alla pulizia del “Giardino della legalità” adiacente alla villa. I volontari lavoreranno anche alla manutenzione di un secondo bene, confiscato ad un affiliato della Mala del Brenta ed oggi utilizzato come comunità di accoglienza per persone con disabilità psichica. Ci si occuperà, infine, della risistemazione di un terzo bene ad utilizzo sociale, che ci verrà indicato dall’Amministrazione comunale e dai cittadini, con l’intento di dare un segnale di impegno concreto anche al di là dello stretto intervento su spazi confiscati, riqualificando spazi ritenuti comunque importanti e significativi per tutta la collettività.
Parte importante del campo sarà dedicata, poi, alle attività formative e agli incontri con testimoni impegnati sul fronte della legalità e della giustizia sociale e con realtà associative del territorio. Sarà inoltre dato spazio ad azioni di animazione territoriale, con attività serali volte a rendere visibile ai cittadini di Campolongo maggiore la presenza dei volontari.

Manifesto_Campolongo2014#1